LA SPESA DEL MESE

Home

Dai colori caldi e forti, la frutta e la verdura che possiamo trovare in  novembre ci aiuta a rendere più allegro e frizzante questo mese altrimenti così uggioso. E per prevenire i primi malanni di stagione, quale miglior rimedio se non mettersi in cucina e preparare un'ottima zuppa di verdure o di legumi, accompagnandola magari con un dolcissimo strudel di mele? Così potremo non solo ricaricarci di sali minerali e vitamine, per prevenire i primi malanni di stagione, ma allontanare anche la depressione tipica di questa malinconica stagione. Torte, sia dolci che salate, risotti, zuppe, insalate, gratin e sformati da preparare per la famiglia o gli amici e per ritrovare calore in vista delle rigide temperature in arrivo.

VERDURA

Cavolfiore

zucca

Con il suo colore verde acceso in contrasto al bianco è un piacere vederlo padroneggiare sui banchi del mercato. Tipica pianta autunnale, il cavolfiore è ricco di vitamina C, A e vitamina B. Consigliato a chi soffre di anemia, in quanto è un'ottima fonte di ferro e altri sali minerali, quali il potassio, l'acido folico e il magnesio. Il cavolfiore ha proprietà antibatteriche, antinfiammatorie, antiossidanti, è depurativo ed è particolarmente indicato nei casi di diabete
. E' ipocalorico, solo 21 kcal per 100 grammi di prodotto che scendono a 17 dopo la cottura. Ha riconosciute proprietà antitumorali. A seconda delle varietà le teste di cavolfiore possono essere raccolte in autunno, inverno o primavera. Moltissime sono le varietà di cavolfiore, fra le più note ricordiamo: il "palla di neve" autunnale, dal colore bianco candido; il "primaticcio di Toscana"; il "violetto di Sicilia", caratterizzato appunto da un colore violaceo e il "gigante di Napoli".

Finocchio

patate

Croccante, fresco, dal sapore gradevole, ottimo come contorno ma anche per concludere un pasto, il finocchio è un ortaggio dalle mille virtù: oltre che essere povero di grassi è depurativo e diuretico, ricchissimo di fibre e adatto a tante ricette sia crudo che cotto. Alleato di bellezza e salute, è ideale per chi segue una dieta dimagrante; inoltre se assunto sotto forma di calda tisana, è un buon rimedio per una regolare digestione.

Fagioli

patate

I fagioli hanno ottimi valori nutrizionali, sono ricchi di carboidrati e con un buon apporto proteico. Hanno un contenuto ridotto di grassi, inferiore anche alla soia, mentre l'elemento costituente della buccia è la fibra che ha un ruolo determinante nella regolarità delle funzioni intestinali. Rilevante è anche la quantità di vitamine del gruppo B. Il valore nutritivo dei fagioli è molto alto, ed è costituito per la maggior parte da carboidrati, che si combinano perfettamente con i cereali, a completamento di un quadro proteico dall'elevato valore biologico, pari a quello fornito dalla carne o dalle uova ma privo del colesterolo. Dal punto di vista nutrizionale i fagioli sono un alimento completo e ricco. Sono presenti elevate quantità di macroelementi quali fosforo, ferro, potassio e anche calcio, vitamine A, B e C. 


E ancora nel vostro cesto delle verdure per questo mese potete mettere: barbabietole,  rabarbaro, patate novelle, cipolle, lattuga, indivia, cicoria, fagioli, sedano, sedano-rapa, topinambur, ravanelli, radicchio, funghi, zucca.

FRUTTA

Mele

nes

Dalle innumerevoli varietà, rosse, gialle o verdi l'importante è che siano croccanti, succose e dal sapore zuccherino! Le mele, perfette come delizioso spuntino di metà mattina o pomeriggio, in realtà possono essere l'ingrediente principale di grandiosi dessert. Con un pizzico di cannella e cotte al forno, sono ottime per scaldarci durante le fresche serate autunnali. Queste dolci amiche della salute sono ricche di zuccheri (glucosio, fruttosio e saccarosio) e contengono una buona quantità di fibra, vitamina C e potassio. Un consiglio? Prendete una mela, lavatela molto bene e mangiatela con tutta la buccia; è noto infatti che la buccia delle mele ha benefiche proprietà antitumorali, grazie ai flavonoidi e ai fenoli in essa contenuti.

Castagne

ccastagne

Le castagne sono molto digeribili e sono quindi consigliate in casi di anemia e inappetenza. Grazie all'abbondante presenza di fibre sono molto utili per la funzionalità dell'intestino. Essendo ricche di minerali le castagne sono particolarmente indicate per chi soffre di stanchezza cronica, per chi deve riprendere forze dopo l'influenza e per bambini e anziani. Ricche di sali minerali: potassio, che è utile per rinforzare i muscoli; fosforo, collabora alla costituzione del tessuto nervoso; zolfo che è un antisettico disinfettante; magnesio, agisce sulla rigenerazione dei nervi.
Grazie alla presenza di vitamina B e di fosforo, le castagne contribuiscono al mantenimento dell'equilibrio nervoso e, grazie alla presenza di zuccheri, possono costituire un alimento alternativo per i bambini allergici al latte.
Sono un frutto ricco di vitamina C che sappiamo avere proprietà antiossidanti molto utili alla salute dell'organismo. La vitamina C è molto utile anche per la formazione di collagene, una proteina responsabile dell'elasticità dei nostri tessuti, la pelle in particolare. Un'altra proprietà della vitamina C è il rafforzamento del sistema immunitario rendendoci più forti di fronte alle infezioni.
Inoltre una salutare passeggiata in cerca di castagne migliorerà il nostro benessere fisico e il nostro umore. Buona raccolta!

Inoltre nel cesto della frutta possiamo aggiungere: pere, uva, fichi d'india, cachi, melograni, kiwi.