LA SPESA DEL MESE

Home

Con luglio l'arcobaleno dei colori che la natura ci offre è davvero al suo massimo splendore. Questo è il mese in cui i pomodori finalmente si lasciano cogliere e ci permettono di godere della loro freschezza e del loro sapore così succoso e fragrante. Ma è anche il mese in cui possiamo dedicarci, magari durante le piacevoli serate, ad una rilassante attività di conservazione delle prelibatezze estive, da gustare durante l'inverno per farci ricordare gli odori ma soprattutto i sapori dell'orto: melanzane e zucchine sott'olio, marmellate di fragole, ciliegie o di nutrienti albicocche.

E allora cosa ci riserva questo mese così caldo in cui potremo vantarci di aver messo in tavola non solo leggerezza ma anche tanto gusto? Una carrellata di colori e allegria che farà senz'altro bene al nostro buonumore e soprattutto alla nostra dieta. Perchè mangiare cibi sani è consigliato, e la verdura cruda ancora di più.

VERDURA

Lattuga

 Risultati immagini per asparagi

Raccoglierla dal proprio orticello, lavarla delicatamente e finalmente gustarla è certamente molto più che un sempolice piacere, è un premio per il lavoro svolto. Fresca e croccante, la lattuga è una delle migliori compagne dell'estate, infatti se viene mangiata prima dei pasti principali ci fornisce quella gradevole sensazione di sazietà. Priva di grassi ed in tantissime varietà (riccia, romana o cappuccina) la lattuga è però ricca di minerali, fosforo, ferro e vitamine A e C.

Cetrioli

 piselli
Da mangiare crudi, i cetrioli non solo ci rinfrescano, aiutandoci a digerire magari a fine pasto, ma se consumati come stuzzichino della mattina o del pomeriggio ci nutrono e ci aiutano a non perdere quella linea faticosamente conquistata prima dell'estate. Infatti questo ortaggio, tra i più verdi dell'orto estivo, è privo di calorie (solo 13 per 100 gr) il che lo rende un ottimo alleato durante le diete con il suo alto contenuto di acqua (96%), basso contenuto di carboidrati (2%) ma alto di sali minerali e vitamina C. Se addentandolo il cetriolo scrocchia allora significa che è davvero buono e fresco!

Pomodori

patate

Rossi e tondi, come si fa a non tenerli pronti nel frigorifero per ogni occorrenza? In insalata, da soli conditi con un pò di olio extravergine, come condimento cotti o crudi per una vera pasta al pomnodoro; questi ricchi frutti dell'estate sono anche molto preziosi se utilizzati come contenitori per preparare dei succulenti pomodori ripieni con il cous-cous o con il riso. E che dire di una fresca panzanella con il basilico da gustare dopo una lunga giornata al mare? Per non parlare della classica salsa fatta in casa... Ricchi di vitamine idrosolubili, il loro ingrediente principale è l'acqua. Privi di calorie, i pomodori hanno un buon contenuto di minerali, sono dunque leggeri, dissetanti e disintossicanti.

E ancora nel vostro cesto delle verdure per questo mese potete mettere: melanzane, fagiolini, zucchine, cicoria, rucola, rapanelli, rabarbaro, patate novelle, basilico, carote, sedano e piselli.

FRUTTA

La natura è eccezionale perchè ci offre tutto quello che viene a mancare con l'arrivo del grande caldo; la disidratazione che il nostro corpo soffre è compensata dalla grande varietà di frutta ricca di acqua e di vitamine: albicocche, pesche, melone e le prime angurie. Assumendo frutta in buone quantità giornaliere riusciamo a compensare le perdite di sali, acqua e vitamine dovute all'aumentata suderazione e all'esposizione dei raggi solari.

Albicocche

Risultati immagini per fragole

Protagoniste delle ricchissime macedonie di giugno, le albicocche dalla consistenza fragrante e dal sapore molto dolce sono le alleate della tintarella. Dal facile deperimento, vanno consumate in pochissimo tempo dal momento dell'acquisto. Ricche di vitamine B, C, PP, di carotenoidi e soprattutto di vitamina A, essenziale per la nostra pelle, per i capelli e per le unghie. Ma non solo, questo frutto dal vivo colore arancione ha un elevato contenuto di magnesio, ferro, calcio e potassio. Proprio per queste sue proprietà nutrizionali l'albicocca dovrebbe essere, durante il periodo estivo, l'ingrediente principale per chi soffre di anemia. E' un buon lassativo, dunque attenzione a non abusarne troppo quando sono belle mature. E per chi ha voglia di cimentarsi in cucina, che c'è di meglio per la prima colazione di un'ottima marmellata di albicocche fatta in casa?

Pesche

nes

Dalle moltissime varietà: gialla, bianca, con pelo o senza, la pesca è un frutto particolarmente profumato, dolce, carnoso e molto rinfrescante grazie all'abbondante quantità di acqua in essa contenuta. Uno dei frutti per eccellenza estivi, la pesca ha un basso contenuto calorico e quindi può rientrare in qualsiasi dieta alimentare. Diuretiche, lassative e depurative le pesche hanno un buon contenuto di vitamina A e C, come tutta la frutta è meglio consumarle a fine pasto per non rallentare la digestione. Sciroppate o trasformate in morbida confettura, le pesche possono esserci d'aiuto per affrontare al meglio il prossimo inverno.

Melone

cili

Come antipasto o come dessert non può certamente mancare sulle tavole estive; il melone è ricco di vitamina C che oltre a proteggerci dall'esposizione solare, ci aiuta ad affrontare meglio il lungo e freddo inverno. Come scegliere un buon melone? L'unico modo per sapere se sotto la dura scorza si nasconde il delizioso e docissimo frutto è odorarlo con cura.

Prugne

cili

Le prugne contengono in particolare vitamina A, B e C. La loro polpa è famosa per le sue proprietà, o meglio per l'effetto lassativo (soprattutto se consumate a digiuno o prima dei pasti). Le prugne sono molto caloriche rispetto al resto della frutta estiva, infatti non bisogna esagerare ed evitare di farne un'abbuffata; le troviamo secche o sciroppate ma ovviamente sono da preferire fresche.

E ancora nel vostro cesto della frutta per questo mese potete mettere: ciliegie, nespole, fragole (dal Trentino Alto adige) e le prime angurie.