LA SPESA DEL MESE

Home

Anche se tutto appare fermo e addormentato, febbraio è un mese ricco di frutta e verdure di stagione e di aromi, per dare più sapore ai nostri piatti in modo naturale. 
E' anche il periodo giusto per assaporare ancora per un pò alcuni prodotti invernali. In questo mese non solo si possono trovare ancora in commercio gli ortaggi e i frutti di gennaio ma è un periodo interessante per diverse primizie. E' un mese in cui riscoprire tanta verdura a foglia verde molto gustosa e dai notevoli effetti benefici, come la cicoria o le cime di rapa con cui preparare degli ottimi primi piatti di pasta. Questo mese vi segnalo due ortaggi che sono ormai al termine della loro presenza sui banchi del mercato perchè tipicamente invernali ma che hanno bisogno di essere riscoperti perchè sono ortaggi dai sapori antichi e che riportano alla memoria uno stile di vita povero: la rapa e il topinambur.

VERDURA

Broccoli e Cavoli

zucca

Dal colore verde sgargiante, così bello da vedere, ma anche così buono da gustare, il broccolo, insieme al cavolo, appartiene alla famiglia delle crocifere. Meglio se cotto al vapore, questo ortaggio totalmente commestibile, è una fonte molto ricca di vitamina C e sali minerali, in particolare ferro. Dalle proprietà antiossidanti, andrebbe, soprattutto in questo periodo, consumato regolarmente, essendo un ottimo rimedio per prevenire ogni tipo di tumore e particolarmente efficace nelle cure della tiroide. Esistono moltissime varietà di cavolo: cavolo cappuccio verde e rosso, cavolo cinese, cavolo nero toscano (ottimo per le zuppe), cavolo verde cimoso o broccolo romanesco, cavolini di Bruxelles, cavolfiore bianco, cavolfiore viola e cavolfiore arancione, cavolo verza
.
 

Finocchio

patate

Croccante, fresco, dal sapore gradevole, ottimo come contorno ma anche per concludere un pasto, il finocchio è un ortaggio dalle mille virtù: oltre che essere povero di grassi è depurativo e diuretico, ricchissimo di fibre e adatto a tante ricette sia crudo che cotto. Alleato di bellezza e salute, è ideale per chi segue una dieta dimagrante; inoltre se assunto sotto forma di calda tisana, è un buon rimedio per una regolare digestione.

Rapa

rapa

Ortaggio dalle umili origini, la rapa fa parte della famiglia delle Brassicacee, la stessa del cavolo. La bellezza non è il suo forte, essendo un  tubero per lo più tozzo, bianco e, in alcuni casi, con qualche sfumatura violacea. Il suo sapore è molto connotato, prevale il dolce, a volte anche con delle punte di piccante. Fino a non molto tempo fa ha risolto i problemi di molti pasti della gente povera, costituendo un punto di riferimento nell'alimentazione stagionale. Nonostante sia un  ortaggio comune ha una sua importanza dal punto di vista nutrizionale; il consumo di rapa, nell'ambito di un'alimentazione varia ed equilibrata, è indicato in caso di stanchezza generale per la ricchezza di vitamine e sali minerali; in caso di cistite per l'azione diuretica e antinfiammatoria; in caso di stitichezza per la presenza di fibre. L'azione depurativa della rapa è apprezzata anche in caso di acne ed eczemi; la rapa inoltre è ricca di sostanze solforate che fluidificano le secrezioni bronchiali e quindi aiutano ad eliminare bronchiti, raffreddori, tosse e faringite. Tuttavia le rape sono sconsigliate alle persone che hanno alterazioni della tiroide proprio per la presenza di sostanze solforate. A servirla cruda non si sbaglia mai, ma la rapa è una verdura che si presta a vari usi in cucina: ottima come zuppa, per un caldo e fragrante sformato oppure gratinata.

Topinambur

topinam

Il topinambur è noto anche con il nome di rapa tedesca o di carciofo di Gerusalemme; è un tubero simile alla patata ma è ricco di benefici. Ad esempio il topinambur è considerato un tubero dietetico e adatto ai diabetici grazie al suo basso contenuto di glucidi e per via del minore carico glicemico prodotto rispetto ad altri tuberi. Grazie alla particolare composizione nutritiva è apprezzato per diverse proprietà tra cui quella di ridurre i valori di colesterolo, regolarizzare l'attività intestinale, stabilizzare i valori di glucosio nel sangue (la glicemia) e dell'acido urico. Il lactobacillus che è contenuto nel topinambur lo rende utile alle mamme che allattano, è un buon energetico ed è adatto nell'alimentazione degli anziani, dei convalescenti e dei bambini. Inserire il topinambur nella nostra alimentazione è molto semplice, infatti possiamo preperare numerose ricette con questo tubero, che viene consumato sia crudo che cotto. Crudo e tagliato a fettine sottili si sposa con le carote o con le barbabietole, cotto può essere gustato sotto forma di purea oppure in sostituzione delle patate nelle stesse ricette.

FRUTTA

Kiwi

kiwi

Così piccoli e così grandi! I kiwi sono una preziosissima fonte di vitamine e fibre e sono degli importanti alleati sia della nostra salute che della bellezza. L'inquinamento, un'alimentazione non sempre sana e lo stress tendono a disequilibrare il livello di ph nel corpo; risultato: fatica cronica, difese immunitarie basse e diversi problemi alla pelle. Mangiare regolarmente dei kiwi aiuta il corpo a eliminare le tossine e a riequilibrare il livello di ph. Ricchi di fibre, facilitano la digestione e il transito intestinale evitando la fastidiosa sensazione di gonfiore. I kiwi contengono un antiossidante che regola la pressione arteriosa e combatte i radicali liberi, una combinazione vincente di salute e bellezza. Mangiando due kiwi ogni sera, un'ora prima di andare a letto, noterete un notevole miglioramento nella qualità del sonno; secondo un  recente studio i kiwi sono ricchi di serotonina, un elemento che permette di ridurre i livelli di ansia e stress, favorendo un sonno tranquillo. E tutti sappiamo bene quanto sia importante dormire bene!

I kiwi contengono moltissima vitamina C (un solo frutto contiene 2 volte più dell'arancia) che oltre a rinforzare il sistema immunitario, stimola anche la produzione di collagene, permettendo di mantenere una pelle liscia e luminosa. Infine il kiwi è ricco di viatmina E che combatte i radicali liberi.

Arance

ccastagne

E' sorprendente che questo frutto dall'aspetto così solare, in realtà si esprima al meglio proprio durante la stagione più cupa dell'anno. Oltre ad essere l'ingrediente protagonista, o ancor meglio esclusivo, di dolcissimi e nutrienti succhi di frutta, l'arancia può essere utilizzata in un numero illimitato di ricette: salse, condimenti e soprattutto favolosi dolci, che se impreziositi con il cioccolato regalano gusti sorprendenti. Importata dai romani direttamente dalla Cina in Europa, dove questo frutto era utilizzato più che per le sue qualità alimentari, per il suo profumo, ad oggi è una delle colture più importanti del nostro paese, soprattutto nel sud Italia. Grazie all'elevato contenuto di vitamina C l'arancia ha proprietà anti-anemiche, in quanto è in grado di favorire l'assorbimento del ferro, utile per la formazione dei globuli rossi.

Mandarino

ccastagne

Appartenente alla famglia delle Rutacee insieme al cedro e al pompelmo, il mandarino è in realtà l'unico frutto dolce fra i tre. Dalla polpa zuccherina e succosa, solitamente consumato fresco, il mandarino può essere però apprezzato anche mangiato sotto forma di marmellata o anche candito. Le sue proprietà benefiche sono a dir poco innumerevoli, e come l'arancia ne andrebbe fatta una bella scorpacciata nei mesei invernali per dare vigore alle nostre difese immunitarie, duramente colpite soprattutto in queso periodo. Oltre che di vitamina C, A e B, il mandarino ha un notevole contenuto di fibre, di sali mnerali e acido folico. Secondo recenti studi sembra che questo frutto abbia anche proprietà antitumorali e protettive verso il cuore. E dopo averne sbucciati e mangiati un bel pò, provate a preparare un profumato decotto con la buccia del mandarino per deodare l'aria di casa, e per rilassare il vostro sistema nervoso con il suo aroma piacevole

Gustate questi meravigliosi frutti da soli ma divertitevi anche a combinarli in gustosi centrifugati con tutti i prodotti stagionali: mele sedano e arancia, arancia carote e zenzero, sedano carote e limone. Mescolate frutta e verdura per i vostri succhi con cui ricaricare l'organismo di tutte le vitamine necessarie prima dell'arrivo della primavera.